Italiano

Marchesini Group: formalizzate le acquisizioni di Schmucker e Creinox

Dopo Dumek, Vibrotech e SEA Vision altre due importanti realtà industriali sono entrate a far parte del gruppo Marchesini.

La società bolognese ha da poco rilevato il 100% di Schmucker, azienda goriziana specializzata nella costruzione di macchinari per il confezionamento di stickpack destinati al mercato alimentare, farmaceutico e cosmetico, e l’80% di Creinox (Ariano Polesine - Rovigo), attiva nella lavorazione dell’acciaio inox, in particolare nella produzione di contenitori e serbatoi per i settori farmaceutico, cosmetico e alimentare.

Schmucker, fondata nel 1997, conta 80 dipendenti e nel 2017 ha registrato un giro d’affari di  10,5 milioni di euro per l’86% proveniente dall’export. Quello degli stickpack monodose è un mercato molto interessante, che negli ultimi anni si è differenziato passando dal food al pharma, anche grazie alla facilità di utilizzo e a un formato che permette il risparmio del 20-30% del materiale di packaging rispetto alle bustine saldate sui 4 lati. Il fatturato 2017 di Creinox è stato invece pari a 1 milione di euro.

Le due operazioni  rientrano  nelle  strategie di crescita di Marchesini Group, un percorso che va di pari passo con gli investimenti interni all’azienda, come l’inaugurazione del nuovo reparto di prototipazione rapida,avvenuta il 25 maggio scorso e l’inizio lavori della nuova Beauty Division.