English

IMA, in produzione 25 macchine per confezionare mascherine

Alberto Vacchi

In questo momento di emergenza, forte del proprio legame con il territorio, Ima mette a disposizione del Paese la sua pluriennale esperienza nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e l’imballaggio.

Il gruppo bolognese ha infatti definito un accordo con il Commissario Straordinario Emergenza Covid-19 Domenico Arcuri, per lo sviluppo e la fornitura di 25 macchine per il confezionamento di mascherine chirurgiche monouso con consegna prevista nel periodo giugno-agosto 2020.

“Si tratta di un importante sviluppo tecnico che conferma, ancora una volta, la grande flessibilità industriale e di engineering che caratterizza il nostro Gruppo e, più in generale, i produttori italiani di macchine automatiche” ha commentato il presidente Alberto Vacchi - In questo momento di grande incertezza generale ritengo che questo risultato sia uno dei tanti punti di partenza per affrontare con ottimismo le prossime fasi dell’epidemia ed un auspicabile ritorno ad una situazione normalizzata”.

La società, che opera con alcuni settori considerati vitali, quali quello sanitario e alimentare, non ha mai chiuso gli stabilimenti.