Italiano

Weerg punta sull’acciaio

L’e-commerce italiano, che offre online lavorazioni CNC e 3D, potenzia il reparto produttivo e il magazzino per assicurare massima efficienza.

Weerg amplia ulteriormente il catalogo dei materiali per il CNC con l’introduzione di due diverse tipologie di acciaio, interamente made in Italy: il C45 (denominato anche EN8 o AISI 1045m) e l’acciaio al carbonio 39 (39NiCrMo3), considerato uno dei migliori acciai da costruzione disponibili sul mercato.

Due new entry che rispondono al grande interesse dimostrato dai clienti per questa lega.

In particolare, l’acciaio al carbonio C45, rinforzabile con trattamenti e tempra su determinate aree, offre una resistenza media e trova utilizzo nella produzione di chiavette, assi, coltelli, attrezzature, perni e mandrini, ma anche parti e componenti per i settori dell’automotive, dell’agricoltura e delle costruzioni, oltre che per varie applicazioni in ambito ingegneristico.

L’acciaio al carbonio 39 con nichel e cromo, che Weerg propone nello stato di fornitura “bonificato”, rappresenta circa l’80% della produzione mondiale di particolari fresati in acciaio. Proprio grazie al trattamento termico di bonifica, infatti, diventa molto più resistente, versatile e tenace, trovando applicazione nella costruzione di organi meccanici soggetti a torsione, fatica e sollecitazioni dinamiche come alberi, tiranti, ingranaggi, porta stampi sollecitati e stampi integrali.

L’inserimento di questo nuovo materiale ha richiesto circa 6 mesi di preparazione, come spiega Francesco Zanardo, direttore generale di Weerg: «Prima del rilascio abbiamo condotto numerosi test e, in particolare abbiamo effettuato un’analisi accurata per selezionare gli utensili da implementare nella nostra linea produttiva, con l’obiettivo di assicurare agli utenti la stessa efficienza e versatilità garantita per gli altri materiali».

L’analisi svolta dall’R&D interno ha portato anche a scegliere le migliori attrezzature disponibili sul mercato, e precisamente Sandvik per la foratura e Ceravitiz e Hitachi per la fresatura, sia a placchette sia integrale.

Un parco macchine unico in Italia. Installate nella sede WEERG di Gardigiano (VE), soluzioni top di gamma per qualsiasi tipologia di lavorazione. Per l’introduzione dell’acciaio, sono stati infatti equipaggiati 5 dei 10 centri di lavoro Hermle C42U operativi nel reparto CNC insieme ai torni multitasking Mazak Integrex ultimo modello Smooth.

Tutti gli impianti lavorano a 5 assi in continuo e in Weerg sono costantemente impostati sul protocollo di massima precisione. La versatilità delle attrezzature permette infatti di scegliere tra diversi livelli di tolleranza fino ad H7, molto richiesta per produrre spine di battuta, alberi e cuscinetti, specie per un materiale duro come l’acciaio, con il quale non è possibile forzare l’innesto. I tempi di consegna di parti e componenti in acciaio, per lotti fino a 100 pezzi, rispettano a pieno gli standard garantiti dall’e-commerce veneziano per gli altri materiali attualmente lavorati in CNC, tra cui alluminio, ottone, bronzo, rame, delrin e nylon, e vanno da 5 a 15 giorni dalla conferma d’ordine.

Velocità ed efficienza, insieme alla semplicità di utilizzo della piattaforma e del preventivatore online, sono infatti da sempre gli asset fondanti di Weerg, nata con la volontà di portare semplicità, qualità e puntualità al settore della meccanica e dell’additive manufacturing.

«Il nostro obiettivo è offrire una gamma completa di materiali e raddoppiare l’attuale produzione realizzando milioni di pezzi diversi all'anno… - afferma Zanardo - un desiderata che possiamo raggiungere solo attraverso un’organizzazione perfetta e un flusso di lavoro che consenta allo stesso tempo automazione e precisione, anche in ambito logistico».

Weerg ha infatti di recente potenziato il magazzino materiali con l’introduzione di Modula, sistema di stoccaggio verticale che permette di avere sufficiente spazio per tutte le scorte. Al momento attuale, sulla piattaforma weerg.com arrivano oltre 13.000 richieste di preventivi al giorno, che si convertono in una media quotidiana di 400 ordini.