Italiano

Il personal luxury goods continua a crescere: +6% nel 2018

Il mercato globale del personal luxury goods nel 2018 è cresciuto del 6%, per un giro d’affari totale di 260 miliardi di euro, a fronte di un fatturato dell’intero settore lusso pari a 1.200 miliardi (+5%).

Secondo le stime della Fondazione Altagamma, il segmento dovrebbe continuare il suo trend positivo nell'ordine del 3-5% annuo, per raggiungere un business da 320-365 miliardi di euro nel 2025.

A trainare la domanda saranno in gran parte i consumatori cinesi, destinati a diventare il 45% del mercato (32% nel 2018) e a comprare la metà dei beni di lusso nel loro Paese. Nel 2018 le vendite di luxury goods in Cina sono cresciute del 18% a 23 miliardi di euro, a ruota si è classificato il Giappone con una spesa di 22 miliardi. In generale, le vendite al dettaglio in Asia hanno registrato un +7% arrivando a 39 miliardi di euro. Sostanzialmente stabile l'Europa (+1%) con un fatturato di 84 miliardi di euro, mentre le Americhe sono cresciute del 5% attestandosi a 80 miliardi.

Analizzando i diversi canali, a fare la parte del leone è stato l'e-commerce, arrivato a 27 miliardi di euro (+22%), con gli Stati Uniti in testa (circa il 44% del totale). Vengono acquistati online soprattutto gli accessori, seguiti da abbigliamento, cosmetici, profumi, gioielli e orologi. Incrementi decisamente più contenuti hanno interessato il retail e il wholesale, rispettivamente a + 4% e +1%. L'e-commerce, che rappresenta il 10% del comparto, raggiungerà il 25% entro il 2025.