Italiano

Heineken scommette 100 milioni di dollari sul Mozambico

È stato inaugurato alla presenza del presidente Filipe Nyusi, il primo stabilimento mozambicano di Heineken dove si produrrà la nuova birra Txilar con mais coltivato nel Paese, oltre ad altri  brand internazionali come Heineken, Amstel, Sagres e Strongbow.

Un grande progetto da 100 milioni di dollari che proietta il gruppo olandese su un mercato in forte sviluppo (+3,5% il PIL nel 2018), dove è presente già dal 2016 con uffici vendite propri.

Situato nel distretto di Maputo, Heineken Mozambique ha una capacità produttiva di 800mila ettolitri di birra e impiega circa 200 addetti, di cui il 96% di origine mozambicana. Il consumo di birra procapite nel Paese è pari a 10,5 litri.

Nel 2018 il gruppo Heineken ha registrato ricavi per 26,81 miliardi di euro (+3,7%), ma un utile netto in calo dell'1,6% a 1,9 miliardi di euro.

Il marchio Heineken ha registrato una crescita del 7,7%, la sua migliore performance in oltre un decennio.