Italiano

Gruppo Danone chiude a 24,7 miliardi, 4.6 generati dalle acque minerali

Il gruppo Danone ha chiuso il 2018 con un fatturato consolidato di 24,7 miliardi di euro. Nel segmento delle acque minerali, in cui Danone si classifica come secondo produttore mondiale dopo Nestlè Waters come quantità di acque confezionate, il gruppo ha ottenuto un giro d’affari di 4,6 miliardi di euro (il 19% del fatturato totale), con una crescita delle vendite nette del  5,3% rispetto al 2017.

Cina, Indonesia e Francia i Paesi che hanno contribuito maggiormente all’aumento delle vendite, cresciute fortemente anche negli Stati Uniti. Incrementi significativi anche in Asia, pur con tassi inferiori, grazie soprattutto alle buone performance in Indonesia.

I tre marchi Danone di acqua confezionata che hanno realizzato i maggiori volumi sono Mizone (in Cina), Aqua (leader in Indonesia) ed Evian (acqua naturale proveniente dalle Alpi Francesi, ma con diffusione internazionale in oltre 140 Paesi).

La società opera anche con altri altri marchi tra cui: Volvic in Francia ed Europa, Hayat (Turchia), Zywiec Zdroj (Polonia9, Fonte Vella (Spagna), Bonafonte (Messico), Villavicencio e Villa del Sur (Argentina).