Italiano

Ferrero in lizza per l’acquisto dei biscotti Arnott’s

Ferrero sarebbe in corsa per acquistare i più famosi biscotti australiani, gli storici Arnott’s Biscuits, di proprietà della multinazionale statunitense Campbell Soup.

Il gruppo di Alba avrebbe già sottoscritto un «confidentiality agreement» per rilevare Campbell International, il veicolo che controlla Arnott’s, con una valutazione di circa 1,3 miliardi di euro.

Arnott’s Biscuits è il maggiore produttore di biscotti in Australia con una storia centenaria che parte dal 1847 e un fatturato di oltre 600 milioni di euro l’anno.

Ferrero non è tuttavia l’unico interessato, in campo ci sono anche Kraft Heinz, Mondelez e Pepsi. L’operazione sarebbe in linea con la strategia di acquisizioni internazionali voluta da Giovanni Ferrero, iniziata nel 2015 con l’acquisto della britannica Thorntons per 156 milioni di sterline, a cui sono seguite le operazioni di M&A relative a Fannie May, Ferrara Candy Company, Delacre e Oltan.

A gennaio 2018, poi, Ferrero ha rilevato i dolciumi statunitensi di Nestlé per 2,8 miliardi dollari diventando la terza più grande azienda dolciaria nel mercato statunitense.