Italiano

Arol acquisisce Unimac-Gherri

Arol, punto di riferimento mondiale nella progettazione, produzione e distribuzione di sistemi di capsulatura e tappatura, ha perfezionato il 21 luglio scorso l’acquisizione di Unimac-Gherri, specialista nella produzione di soluzioni di chiusura di contenitori in vetro con capsule twist-off.

L’operazione si inserisce nella strategia di crescita del Gruppo, di cui fa parte anche FT System (specializzata nell’ispezione e controllo qualità non distruttivi sia in linea che in laboratorio), che ha l’obiettivo di espandere l’offerta integrandola con macchine ad alto contenuto tecnologico per garantire la tutela del consumatore.

Arol progetta infatti soluzioni su misura per i settori alimentare, bevande, alcolici, chimico, cura della casa e della persona. Il Gruppo, con una base installata di oltre 26.000 macchine, produce oltre 700 sistemi di chiusura e più di 500 sistemi di controllo all'anno. Al suo attivo un organico di circa 600 specialisti e e 14 sedi operative dislocate in 4 continenti.

Siamo particolarmente soddisfatti di aver ampliato l’offerta con le macchine prodotte da Unimac-Gherri, da oltre 30 anni sinonimo di qualità ed affidabilità nelle chiusure twist-off”, ha commentato Alberto Cirio, amministratore delegato di Arol.

Dello steso avviso anche Renzo Tavaroli, amministratore delegato di Unimac-Gherri: “Grazie all’integrazione in Arol saremo in grado di ampliare la nostra presenza commerciale e post vendita in tutto il mondo, nonché di realizzare più velocemente le importanti innovazioni che accompagneranno i nostri sistemi verso la trasformazione digitale, in corso nei più moderni impianti di confezionamento”.